La Commissione Ue ha messo in campo una serie di misure per rispondere agli appelli arrivati anche di recente dai ministri e dall’industria. Accelerare i tempi delle procedure antidumping, innalzare dazi in alcune circostanze e lanciare un sistema di pre-sorveglianza sui prodotti siderurgici, sono alcune delle azioni individuate. Queste le importati novità pubblicate da Ansa,  lo scorso 16 marzo.

“Dobbiamo fare di più per aiutare la siderurgia e altre industrie energivore ad adattarsi, innovare e competere sulla qualità, le tecnologie di punta, l’efficienza produttiva e una forza lavoro altamente qualificata. Abbiamo predisposto un numero senza precedenti di misure antidumping sui prodotti siderurgici: la Commissione è decisa a ripristinare la parità di condizioni a livello mondiale”, ha detto il vicepresidente della Commissione Jyrki Katainen. Le misure sono contenute nella comunicazione “Acciaio: mantenere occupazione sostenibile e crescita qui Europa”. L’articolo completo è disponibile qui